VITTIME DELLA 180
Le testimonianze che mostrano come la 180 sia inefficienza, crudeltà, sfruttamento, superstizione

RICHIESTA DI COSULENZA ALL’AVVOCATO

Home Forum L’avvocato Risponde RICHIESTA DI COSULENZA ALL’AVVOCATO

  • Questo topic ha 1 risposta, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 8 anni, 11 mesi fa da Anonimo.
Stai visualizzando 2 post - dal 1 a -3 (di -3 totali)
  • Autore
    Post
  • #535
    ALESSANDRA
    Partecipante

    SONO LA SORELLA DI UN GIOVANE DI 46 ANNI AFFETTO DA SCHIZOFRENIA DAL 1990.LE SCRIVO PER RICEVERE DA LEI UN CONSIGLIO.MIO FRATELLO PERCEPISCE DAL 2002 PENSIONE DI INVALIDITA’CON ACCOMPAGNAMENTO AL100%.LE PREMETTO CHE VINCENZO E’ UNO DI QUEI PAZIENTI ALL’APPRENZA ”NORMALE”,CON UN BUON GRADO DI AUTONOMIA INFATTI QUANDO NE HA VOGLIA SVOLGE ANCHE DEI LAVORI.PROPRIO QUESTA E’LA PREOCCUPAZIONE CHE IN QUESTI GIORNI CI AFFLIGGE. PUO’UNA PERSONA NELLE SUE CONDIZIONI LAVORARE PER LA LEGGE,PUR PERCEPENDO UNA PENSIONE DI INVALIDITA’?LA RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE E LE PORGO CORDIALI SALUTI

    #536
    Anonimo
    Inattivo

    può lavorare, sì, se in modo saltuario e se non eccede le 50 giornate lavorative nell’anno.
    ci sono anche dei tetti di retribuzione (tre volte il trattamento minimo del fondo lavoratori dipendenti) ma comunque con 50 dì l’anno non si raggiungeranno mai.
    Auguri Alessandra
    OB

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a -3 (di -3 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.