VITTIME DELLA 180
Le testimonianze che mostrano come la 180 sia inefficienza, crudeltà, sfruttamento, superstizione

Anna Catalani

Risposte nei forum create

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • in risposta a: Sorella bipolare violenta e manipolatrice #1319
    Anna Catalani
    Partecipante

    Salve e grazie per la risposta al mio messaggio. Se dipendesse solo da me, avrei gia’ allertato i servizi sociali o contattato come suggerisce lei il CPS e la ASL. E’ una situazione insostenibile. Purtoppo mia madre e mia sorella piccola non vogliono nessun intervento perche’ temono la reazione di mia sorella – che puo’ diventare molto violenta. In piu’ mia sorella piccola teme di dover diventare la tutrice di mia sorella se dovessimo far ricorso alla ASL o al CPS. Verso meta’ luglio ho intenzione di scendere per tre giorni perche’ vorrei trascorrere un po’ di tempo con mia madre ma temo l’incontro con mia sorella bipolare: di sicuro cerchera’ di isolarmi per ricoprirmi di insulti ed aggressioni. Mio marito sara’ con me e spero che possa limitare l’impatto. Inoltre non staremo nella stessa casa, ma in un B&B. E’ possibile che per allora mia sorella cambi umore ma non ricordo mai un periodo di odio focalizzato come questo. Grazie anche per avermi spiegato quali sono i doveri economici verso mia sorella.
    Polovere50

    in risposta a: Suggerimenti su come interagire con sorella bipolare e psicotica #1279
    Anna Catalani
    Partecipante

    Grazie per la risposta. No nessuno segue mia sorella. La mia famiglia si e’ sempre opposta a qualsiasi tipo di trattamento (l’omerta’ meridionale) e sia mia madre, che vive con lei che mia sorella minore (che vive nel nord Italia) sono contrarie a qualunque tipo di intervento. In piu’ mia sorella bipolare e’ stata operata di cancro l’anno scorso e probabilmente lo shock (ha fatto una isterectomia), la morte di mio padre e gli effetti postumi della chemio hanno fatto peggiorare le crisi che ora sono ingestibili. Per il cancro non ha fatto piu’ i controlli ed ovviamente accusa me per questo perche’ ‘non le sono vicina con il cuore’. Anche se chiamassimo i servizi sociali (e dovrei chiamarli io dall’Inghilterra) non interverrebbero concretamente per non ‘offendere’ mia madre. Inoltre mia sorella e’ furba: non andrebbe in escandescenza davanti ad estranei. Per quanto mi riguarda devo solo capire come posso potreggere me.

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)