VITTIME DELLA 180
Le testimonianze che mostrano come la 180 sia inefficienza, crudeltà, sfruttamento, superstizione

Figlio in OPG

Home Forum L’avvocato Risponde Figlio in OPG

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • #266
    Gianfranco
    Partecipante

    Buongiorno, mio figlio a seguito di un episodio di stalking nel corso del quale ha picchiato una ragazza di cui era innamorato é finito prima in carcere, poi in un reparto psichiatrico tipo lager per 40 giorni, finalmente é stato ricoverato in una comunità psichiatrica dove si trovava molto bene. Dopo tre mesi di degenza il tribunale ha disposto una perizia psichiatrica. Il perito ha sconsigliato la sua permanenza presso la comunità poiché l’ha ritenuto pericoloso avendo egli fra l’altro espresso l’intenzione di suicidarsi nell’Ospedale/Lager dove si trovava precedentemente ed il giudice ha disposto il suo ricovero presso un OPG nonostante il medico responsabile della comunità abbia tentato di farlo desistere argomentando sul fattore nocivo di tale decisione. Da due giorni é dunque presso una struttura OPG, si puo’ fare qualcosa per tirarlo fuori ? Mi hanno consigliato una perizia da presentare alla prossima udienza. Grazie

    #272
    ldalbuono
    Amministratore del forum

    Scusi se intervengo anche io. In che OPG è Suo figlio ? La domanda è pertinente in quanto , purtroppo, nella criminale e vergognosa situazione psichiatrica italiana, uno psicotico grave viene curato bene solo in OPG. Questa è la drammatica realtà. in Italia abbiamo anche questa incredibile situazione: molto spesso gli OPG sono le uniche strutture in cui i malati gravi vengono curati con efficienza. In particolare Castiglione delle Stiviere è un ottimo Ospedale, in cui il malato ha la garanzia di potere essere curato bene e, se la malattia glie ne da le possibilità, di arrivare ad una soddisfacente compensazione. Naturalmente bisogna vedere se Suo figlio ha una patologia tale che una permanenza in OPG sia di giovamento. Altrimenti non vale la pena. Però i genitori rifiutano sempre ed a priori il fatto che il figlio venga mandato in OPG. E’ sbagliato. Io ho visto dei ragazzi che, dopo due anni, di permanenza in OPG sono tornati completamente trasformati. Quasi normali o comunque sicuramente in grado di vivere nella normalità.

    #274
    Gianfranco
    Partecipante

    Mio figlio per fortuna é a Castiglione ma non é questo il punto. Si trovava presso una comunità psichiatrica molto valida ed é stato da li trasferito dopo tre mesi di soggiorno nonostante il parere negativo del medico che lo seguiva. A mio avviso (e non solo mio) piu’ per una mancanza di coraggio che per farlo guarire , é vero che manifestava propositi autolesivi , ma non contro altrui e comunque si era comportato bene anche in occasioni in cui era stato provocato e avrebbe potuto litigare (” sai” mi diceva “non voglio litigare per non aggravare la mia situazione”).Oltretutto vengo a sapere che non potrà continuare gli studi universitari durante la sua permanenza presso questo istituto e per lui é un dramma.
    Ho sentito anch’io parlar molto bene di Castilgione e dei suoi operatori sanitari , ma premesso quanto scritto sopra nutro dubbi sulla sua adeguatezza nel caso di mio figlio.

    #277
    Anonimo
    Inattivo

    Gianfranco,
    Castiglione delle Stiviere (però non ho notizie aggiornate) è in genere considerata una struttura molto valida specie per assistiti che siano incorsi in condanna penale o misura di sicurezza (infatti è principalmente un OPG). Non so dove Suo figlio dovrebbe frequentare l’Università nè so quanto stretta sia la sorveglianza a cui dev’essere sottoposto. Se la cosa Le sembra fattibile, penso possa rivolgere alla struttura un’adeguata e motivata istanza perché abbia, compatibilmente con assistenza e sorveglianza necessarie, quella possibilità.
    Dovrei saperne di più per essere più preciso.
    Intanto faccio a Lei e figlio i migliori auguri, …e non solo per Pasqua
    Cordialmente Osvaldo Bonzio

    #278
    Gianfranco
    Partecipante

    La ringrazio moltissimo per la sua proposta, attualmente, avvalendomi di una relazione dello psichiatra che lo seguiva sto cercando di farlo rimandare nella struttura da cui è stato prelevato, nel caso non dovessi riuscirvi la ricontattero’ per fare questa istanza. Lei mi ha ridato speranza. Grazie ancora e auguri anche a lei.
    Cordialità.

    #279
    Anonimo
    Inattivo

    Solo ora faccio page-up (non sono ancora molto esperto di Forum) e vedo che c’era stato precedente carteggio-forum fra Lei e l’Ing. Dal Buono. Sottoscrivo quel che Le risponde il ns. Presidente, ma, ripeto, per essere più specifico dovrei essere meglio documentato. La mia deontologia legale mi impedisce di dare risposte – specie su condotte da tenere, processuali o no – “a casaccio”.
    Cordialmente Osvaldo Bonzio

    #282
    Gianfranco
    Partecipante

    Va bene, grazie

Stai visualizzando 7 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.