VITTIME DELLA 180
Le testimonianze che mostrano come la 180 sia inefficienza, crudeltà, sfruttamento, superstizione

Per i genitori

La cura dei malati è ormai demandata, dopo la 180, prevalentemente alla famiglia, che, però, non ha i mezzi né tecnici, né normativi, né economici per curare efficacemente la malattia.  L’unica arma che la famiglia ha in mano è il cercare di premere sulle strutture psichiatriche perché si interessino del loro caro.  Troppo spesso il malato grave che rifiuta la cura è abbandonato a sé stesso con le consuete (e false) motivazioni: il diritto alla libertà o quello alla privacy.  In realtà la legge prescrive che il malato possa e debba essere curato anche obbligatoriamente.  Che possa e debba essere curato a casa, se conveniente o necessario.  Ma come fare ad obbligare i medici a curarlo? Abbiamo fatto per questo il survyval pack: un gruppo di consigli, di lettere, di esempi che dovrebbero permetterVi di usare con efficacia gli argomenti che la legge Vi mette a disposizione. Inoltre Vi presentiamo un libro fatto per Voi che dovrebbe permetterVi di capire cosa sono le malattie mentali e come comportarsi, corredato   con una esauriente esposizione degli psicofarmaci oggi in uso, sui loro effetti e sulla loro efficacia.