VITTIME DELLA 180
Le testimonianze che mostrano come la 180 sia inefficienza, crudeltà, sfruttamento, superstizione

intervento ASL per episodio psicotico

Home Forum L’esperto risponde intervento ASL per episodio psicotico

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a -1 (di -1 totali)
  • Autore
    Post
  • #3674
    Riccardo
    Partecipante

    Buongiorno,

    vi ho già scritto altre volte per diverse problematiche.

    La mia compagna ha avuto in passato 2 episodi psicotici dovuti probabilmente a disturbo dell’umore che si sono conclusi con 2 TSO a distanza di 1 mese  coordinati dal medico della ASL che era venuto a domicilio. Senza il suo intervento dubito che il medico del 118 avrebbe provveduto al TSO in quanto la ragazza non era violenta anche se in preda a deliri (diceva di non essere lei ad aver partorito, si opponeva al fatto che la figlia mangiasse). Da un anno la situazione è tranquilla e  la mia compagna si sta curando regolarmente ed è consapevole della malattia.

    Ora il medico della ASL che ci ha aiutato se ne è andato ed al suo posto c’è un medico che NON  si reca a domicilio nelle emergenze poichè dice di non essere tenuto a farlo, da quello che mi hanno detto nelle emergenze o rimanda al 118 o dice di fissare un appuntamento.

    Cosa dice la legge sull’intervento a domicilio della ASL (ho sentito parlare di esposti etc….) ed in tal caso come si fanno?…Può uno psichiatra andare a domicilio in forma privata e, se lo ritiene necessario dare il consenso per un TSO?

    Grazie mille

    Riccardo

    #3675

    Salve ! In realta’ il medico del CPS (o CIM CSM… a seconda delle regioni) e’ tenuto ad uscire per le visite domiciliari ..  e’ anche vero che ora gli psichiatri, almeno in lombardia, sono pochissimi … in lombardia gia’ 3 SPDC sono stati chiusi per mancanza di medici ed allora diventa difficile gestire le visite domiciliari. In ogni caso qualsiasi medico, anche non specialista, anche privato, puo’ richiedere un TSO (medico proponente). Poi ci sara’ un secondo medico (psichiatra del servizio pubblico, il medico convalidante) che esce e se lo ritiene opportuno convalida la proposta di TSO del collega.

    #3676
    Riccardo
    Partecipante

    Grazie,

    Ma per far venire un medico della ASL a domicilio,visto che è tenuto a farlo , come devo fare se lui trova scuse….(chiaramente sto parlando di situazioni estreme), un esposto smuove le acque?

    #3677

    Come medico le suggerirei prima di parlare con lo psichiatra e “minacciarlo di un esposto” …in genere i medici si spaventano subito ! Eventualmente, almeno da noi a Milano, si scrive  una lettera o si invia una email all’URP (ufficio Relazioni con il Pubblico) dell’Ospedale cui fa riferimento il CPS e la Direzione Sanitaria sicuramente riprende il professionista su quello che deve fare.

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a -1 (di -1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.