VITTIME DELLA 180
Le testimonianze che mostrano come la 180 sia inefficienza, crudeltà, sfruttamento, superstizione

Mia madre malata schizofrenia paranoica da sempre.

Home Forum L’esperto risponde Mia madre malata schizofrenia paranoica da sempre.

  • Questo topic ha 4 risposte, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 2 anni, 5 mesi fa da Luna.
Stai visualizzando 0 post
  • Autore
    Post
  • #1170
    Luna
    Partecipante

    Salve, sono una donna ormai ed ho una bellissima figlia. Mia madre fin da quando ero piccola è malata di schizofrenia paranoica, negli anni mio padre l”ha portata dai migliori psichiatri ma senza avere alcun risultato. Io ho passato la mia infanzia (sono figlia unica) da una zia all altra quando lei era in ospedale ,oppure a casa con lei che parlava con Dio ecc…Passano gli anni .. all età di sedici anni ho una bambina e vado a vivere con il mio.all epoca marito. Nel frattempo mio padre si ammala dopo qualche anno muore. Mia madre che ormai da tempo non accettava di curarsi, forse scossa da questo evento, decide di sottoporsi ad una cura Haldool iniezione una volta al mese tramite prima ospedale e poi asl ….Passano anni e sembra un altra persona, quasi normale se ben sempre con qualche piccolo alto e basso…Nel frattempo io mi sposto per lavoro al nord lei resta in sicilia, anche perché non riuscirei cmq a vivere sotto lo stesso tetto,in quanto grande fumatrice, incurante dell igiene ecc… Cose che sono rimaste così nonostante la cura, che in realtà la tiene calma e senza paranoie. L’estate scorsa scopro che la dottoressa dell Asl gli aveva staccato l iniezione o cmq la cura a domicilio e le aveva prescritto la cura da far da sola a casa….Ovviamente mia madre per un po è stata brava, poi di nascosto ha iniziato a non prendere le medicine per 5/6 mesi o forse piu’. Risultato grande grandissima crisi in tutti i sensi non riusciva a parlare bene …Prendo aereo e vado giù ( catania, siamo catanesi) Di li a poco capisco quello che era successo…era troppo tardi, una sera esce di casa e non la trovo più giro per ore fin quando mi dicono che un ambulanza l ha portata al P.S corro in ospedale…notte da inferno, quando è in crisi diventa un mostro nello sguardo, in quello che dice in tutto. Ragion per cui io purtroppo non me la sento di vivere insieme a lei perché troppe cose brutte ho vissuto. Cmq la ricoverano T.S.O e la tengono qualche giorno…Quando esce vado dalla dottoressa dell asl a chiedere un po di informazioni su come mai avesse smesso le cure a domicilio… Non ottengo risposte soddisfacenti, chiedo se si possa far qualcosa per avere un aiuto per poterla interdire, o tutore qualcosa…anche perché mia madre era sempre intenta a non farsi curare…Mi risponde che nessun medico e neanche lei mi darebbe il sostegno perché mia madre a parer suo è in grado di lavarsi,mangiare ecc… Cosa non vera in quanto mia madre non si cura,non si lava,la sua casa è un caos totale, e ricordo e uscita di casa alle 23.30 ed è stata ritrovata in un bar in stato confusionale poverina e si era pure urinata. Adesso io chiedo due cose:
    1) Cosa posso fare se questa dottoressa ancora adesso mi risponde che mia madre decide se curarsi o no?Posso obbigarli almeno ad andare a casa x la cura senza interruzioni????
    2)Io non credo di farcela più …in quanto figlia se decidessi di sparire, e mi vergogno per questo pensiero ma sono stanca, la mia vita è gia difficile sono divorziata non ho una stabilità economica..e mantengo mia figlia da sola,parenti zero…Insomma potrei sparire o per legge sono obbligata ad avere questa Croce per sempre? Chiedo scusa per lo sfogo, sarebbe molto più lunga la storia ma non basterebbe una giornata per descrivere tutti i TSO tutte le volte in cui va di matto e tutte le sue fughe…Grazie per la risposta, ne ho bisogno davvero.

    #1171
    ldalbuono
    Amministratore del forum

    Cara Luana,
    è meglio che Tu Ti rivolga all’avvocatessa per i Tuoi due quesiti: Lei potrà risponderTi in maniera sicuramente più precisa di me Anche se Ti posso anticipare che puoi ottenere un tutore o un amministratore di sostegno senza passare dalla ASL e che puoi – con un avvocato – premere su di loro perché curino Tua madre. Però , però, sai benissimo che sono malattie gravi ed invalidanti in cui non si sa mai bene cosa sia meglio per il malato. In genere con l’età – tra l’altro – i sintomi più gravi tendono a quietarsi. E ricerche fatte in America sembrano dimostrare che, ad una certa età, non vi è più molta differenza tra malati che sono stati curati con gli psicofarmaci e malati che non sono stati curati. Insomma, prova a metterTi nei panni di Tua madre. Magari vivere nello sporco e fumare come una turca, sono tra le poche cose piacevoli che ha dalla vita. Vale la pena di togliergliele? E’ un po’ il dilemma che avevo io coi miei ragazzi malati che si ubriacavano. Ovviamente l’alcol gli faceva male e correvano il rischio di morire con la cirrosi epatica. Ma cosa avevano d’altro, poveri ragazzi, dalla vita? Insomma con questa criminale situazione legislativa, in assenza di efficienti ed umane strutture psichiatriche, si fa quel che si può. In genere dei compromessi. Una cosa Ti posso dire con assoluta sicurezza: Tu sei responsabile sopratutto verso Tua figlia e Te stessa. Non lasciarTi coinvolgere dalla tragedia di Tua madre. Anche perché, qualsiasi cosa Tu faccia, non cambierai se non in minima parte la situazione. Se per la Tua serenità devi sparire, sparisci. E’ la ASL che deve occuparsi di Tua madre. Con affetto. Lucio

    #1172
    Luna
    Partecipante

    Grazie Lucio per la risposta!Non vieto a mia madre di fumare e so che lo sporco non è sua colpa. Purtroppo è mia madre e questa cosa ha un peso diverso…Non poter essere mai figlia ma genitore anche per lei..non ce la faccio più. Vorrei solo che facesse la cura giusto per non avere più crisi , poi che viva come più le piace… quello posso sopportarlo finché lei vive a casa sua ed io a casa mia. Proverò a chiedere all’avvocato per i quesiti. Grazie per il sostegno, e per avermi risposto subito. Proverò a far il possibile, per lei e per me. Vedremo . Un abbraccio, grazie.

    #1174
    ldalbuono
    Amministratore del forum

    Eh no, mia cara! Devi rassegnarTi. Non hai il conforto di una madre e non puoi essere un genitore per lei. Purtroppo la malattia tronca tutti i rapporti umani. E’ una malattia che colpisce alla base l’essere uomo. Tua madre, la tua vera madre, è scomparsa tanti anni fa. E Tu per quel povero essere che purtuttavia Ti ha creata, devi avere una profonda pietà e l’affetto e la cura che bisogna dare ai malati, senza colpa nè peccato. Dalle tutto quello che puoi, ma senza togliere troppo a Te stessa ed a Tua figlia. Anche perchè – Ti ripeto – sarebbe totalmente inutile. La malattia è, in genere, più forte del nostro amore. Questa è la brutta realtà. .

    #1201
    Luna
    Partecipante

    Ciao Lucio, alla fine ho contattato un avvocato per fare la pratica di amministr. Di sostegno o interdizione, quello lo deciderà il giudice, non so se si può far richiesta per entrambe le cose..cioè o l,uno o l’altro…aspetto domani per avere delucidazioni dal mio avvocato. Ho parlato con la dott. Dell Asl che mi ha detto che a gennaio ha sospeso iniezione a domicilio in quanto ha riscontrato effetti indesiderati su mia madre e che le ha prescritto cura da far per conto suo. Risultato..mia madre è da gennaio che non prende le pillole, adesso è in preda alle sue paranoie…Rifiuta di essere visitata dalla dottoressa che nel mentre ha deciso di andarla a trovare (dopo.5 mesi senza nemmeno preoccuparsi di contattarmi a gennaio cioè all oscuro di tutto visto che puntualmente non riesco a farmela passare al tel) E niente io non so cosa fare. Fare un esposto all Asl ,ho paura di inasprire rapporti cosa che si ritorcerebbe su mia madre..Mi resta solo aspettare che decidano di ricoverarla coattamente. Mi spiace perché è una cosa traumatica per i malati il tso. Ma purtroppo se continua in questa presa di posizione, andrà a peggiorare specialmente adesso che fa caldo. In questi giorni aveva smontato.il tel sim smarrita, abbiamo rifatto sim ma il tel lo tiene spesso spento. È in preda alle sue storie… La legge se ne frega, non pensano che questa persona libera di non curarsi può vagare per strada e farsi male, o far del male ad altri. Quante persone con le stesse situazioni. Io ho avuto mia madre per qualche anno più o meno alla normalità, ed è questo che mi fa più male. Guardare una foto che ho di.lei bella serena…Ogni volta che ricade è come se morisse io vivo un lutto. Hai ragione devo rassegnarmi, è difficile però. Scusa lo sfogo, grazie per i tuoi consigli.

Stai visualizzando 0 post
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.