VITTIME DELLA 180
Le testimonianze che mostrano come la 180 sia inefficienza, crudeltà, sfruttamento, superstizione

Vi prego aiutatemi!

Home Forum L’avvocato Risponde Vi prego aiutatemi!

  • Questo topic ha 3 risposte, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 1 mese fa da Marina.
Stai visualizzando 4 post - dal 1 a -1 (di -1 totali)
  • Autore
    Post
  • #2303
    Marina
    Partecipante

    Buonasera,

    Ho scritto un post 7 anni fa,per via di mio fratello. Aveva subito un Tso ma dopo 4 gg lo avevano dimesso dicendo che era stata una psicosi temporanea, senza farmaci e senza agganciarlo al Cps di Varese. Avevano deciso che era meglio che lui stesse con i nostri genitori anche perche’ la sua compagna dell’epoca era andata via con i due figli . Mio fratello rendeva la vita dei miei genitori, ormai anziani e con seri problemi di salute, un vero inferno, chiedendo sempre soldi , urlando e non avendo cura ne’ di se stesso ne’ degli altri.

    Accadde che , mia mamma inizio’ a stare male, per via dell’ipertensione e  nel 2015 fu sottoposta d’urgenza ad un’operazione chirurgica per l’inserimento di uno Shunt perche’ inizio’ a soffrire di idrocefalo. Eravamo stanchi e ho provato a contattare nuovamente gli psichiatri per farlo curare, non riusci’ nemmeno quella volta… così allontanammo mio fratello da casa approfittando del fatto che mia madre fosse in ospedale.

    Così lui, ex architetto, apri’ uno studio a Varese ma nessuno vedendolo nelle condizioni in cui versava e si presentava gli affidava dei lavori. Allora partì per la Francia e ci stette quasi un anno, senza dare notizie  , finche’ un giorno si presentarono due agenti di Polizia dicendo che avevano avuto notizie dalla Polizia francese che mio fratello viveva per strada e lo fecero rientrare in Italia e conseguentemente lui si insedio’ a casa dei miei genitori nuovamente. La sua situazione era peggiorata, i rapporti con mio padre erano ormai nulli, inoltre mio fratello nascondeva abitualmente bottiglie di vino nell’armadio e la sua igiene personale era sempre piu’ critica ed i deliri aumentavano.

    Poi decise di andare in Spagna e ci resto’ circa 7 mesi, poi rientro’ e mia madre si rifiuto’ di accoglierlo in casa.

    Da quel momento si trasferì a Pisa dove vive attualmente e dove si trova sotto sfratto. La scorsa settimana chiamo’ mia cognata dicendoli che stava molto male, che aveva bisogno di 20 euro e che si trovava sotto sfratto.

    In questi anni, io non ho smesso di seguire le sue mosse anche con metodi poco ortodossi, ma dato che e’ come lottare contro i mulini a vento con questa Legge oscena, ho chiesto  informazioni alle uniche persone che avevano contatti con lui. Mi hanno detto che e’ dimagrito in modo molto preoccupante . Così sono andata a Pisa ( io abito a Spezia) , ho parlato con lo psichiatra di igiene mentale , che mi ascolta , vede tutti i documenti che avevo a disposizione e mi dice che bisognava intervenire e che probabilmente poteva trattarsi di Schizofrenia.

    e qui arriviamo al punto: m ha detto che io dovevo fare una denuncia a mio fratello ero un po stranita dalla cosa ma sono andata lo stesso ad informarmi nelle Questure di Spezia e di Pisa e mi hanno detto che ovviamente lui non aveva commesso alcun reato e che non potevano fare una denuncia del genere.

    Chiamo lo psichiatra che mi dice: eh allora io non posso fare nulla! perche’ la sola segnalazione della sorella non basta. E che lui non puo’ uscire perche’ mio fratello lo avrebbe denunciato.

    Ora pero’ io mi chiedo: Se viene un parente e ti racconta una cosa del genere, tu guardi tutta la documentazione e noti che e’ altamente delirante ( lui si firma il Re) e dici ad una persona che bisogna assolutamente intervenire , poi ti tiri indietro?

    Puo’ essere considerata Omissione di Soccorso secondo Lei? come faccio io ad aiutarlo? se commette reati ( che gia’ ha commesso a livello civile e penale) ? chi ne risponde? io che sono finita dallo psichiatra per via di questo inferno che sto vivendo o chi si e’ girato dall’altra parte ?

    Vi prego di darmi idea di come fare , sono giorni che chiamo chiunque senza avere risposte certe sul come muovermi. Grazie ,Marina

     

    #2304

    Francamente la situazione e’ di difficile risoluzione. E’ certo che lei per legge non ha nessuna responsabilità’ per eventuali atti contro la legge di suo fratello: di fatto fino a prova contraria e’ capace di intendere e volere ….difficile e lungo spiegare oltre. Per altro certamente il CPS o CSM o che dir si voglia, a seconda delle regioni dovrebbe intervenire su una richiesta dei famigliari per un TSO dove se ne ravvedono le motivazioni ..a seguito di una visita. Ma purtroppo c’è’ da aggiungere che lui ha la residenza in altro loco …mi sembra di capire … ed il TSO a Pisa diventa un po’ difficile. Effettivamente dovrebbero intervenire le forze dell’ordine a seguito di una denuncia ! Ma per che cosa ?! E qui si inceppa tutto. Paradossalmente…. mi rendo conto che sembra assurdo …. dovrebbe effettivamente commettere un reato ed essere denciato …da un passante …il padrone di casa etc !!!

    #2305

    Sono lo psichiatra che risponde !!

    #2321
    Marina
    Partecipante

    Sono riuscita, ho mandato istanza al Giudice Tutelare , c è un ordinanza della Corte di cassazione che mi ha permesso di richiedere che lui rimanga lì e che non venga trasferito in Lombardia.

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a -1 (di -1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.