VITTIME DELLA 180
Le testimonianze che mostrano come la 180 sia inefficienza, crudeltà, sfruttamento, superstizione

ASSUNZIONE XEPLION

Home Forum Lo psichiatra risponde ASSUNZIONE XEPLION

Taggato: 

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a -1 (di -1 totali)
  • Autore
    Post
  • #3608
    Riccardo
    Partecipante

     
    <p style=”margin: 0cm 0cm 8pt;”><span style=”color: #000000; font-family: Calibri;”>Buongiorno,</span></p>
     
    <p style=”margin: 0cm 0cm 8pt;”><span style=”color: #000000; font-family: Calibri;”>la mia compagna, e madre di mia figlia, assume Xeplion in seguito a due episodi psicotici avvenuti a distanza di un anno. Tale farmaco, anche se le consente di fare una vita quasi normale, le da molta sonnolenza e la rende apatica (non tutti i giorni sono uguali).</span></p>
     
    <p style=”margin: 0cm 0cm 8pt;”><span style=”color: #000000; font-family: Calibri;”>Il medico dell’ASL che l’ha in cura ha allungato il tempo tra un’iniezione e l’altra (non più mesile ma di 50 giorni mantenendo lo stesso dosaggio) e comincerà ad associare allo Xeplion un antidepressivo che abbia caratteristiche di rendere il paziente più attivo con il rischio però che possa arrecare agitazione.</span></p>
     
    <p style=”margin: 0cm 0cm 8pt;”><span style=”color: #000000; font-family: Calibri;”>Può essere questa una soluzione per contrastare gli affetti collaterali dello Xeplion?</span></p>
     
    <p style=”margin: 0cm 0cm 8pt;”><span style=”font-family: Calibri;”><span style=”color: #000000;”><span style=”mso-spacerun: yes;”> </span>Esistono antipsicotici non Depot che danno meno effetti collaterali ma altrettanto efficaci? Ora la mia compagna sembra più predisposta a curarsi </span></span></p>
     
    <p style=”margin: 0cm 0cm 8pt;”><span style=”color: #000000; font-family: Calibri;”>Esistono farmaci non antidepressivi che contrastano la sonnolenza?</span></p>
     
    <p style=”margin: 0cm 0cm 8pt;”><span style=”color: #000000; font-family: Calibri;”>Grazie</span></p>
     

    #3611
    Riccardo
    Partecipante

    la mia compagna, e madre di mia figlia, assume Xeplion in seguito a due episodi psicotici avvenuti a distanza di un anno. Tale farmaco, anche se le consente di fare una vita quasi normale, le da molta sonnolenza e la rende apatica (non tutti i giorni sono uguali);;”>Il medico dell’ASL che l’ha in cura ha allungato il tempo tra un’iniezione e l’altra (non più mesile ma di 50 giorni mantenendo lo stesso dosaggio) e comincerà ad associare allo Xeplion un antidepressivo che abbia caratteristiche di rendere il paziente più attivo con il rischio però che possa arrecare agitazione.

    Può essere questa una soluzione per contrastare gli affetti collaterali dello Xeplion?

    Esistono farmaci non antidepressivi che contrastano la sonnolenza?

    Grazie

    #3612

    Salve ! Be puo’ essere una modalità’ quella di associare l’antidepressivo ad un antipsicotico per ridurne gli effetti sedativi. Altre alternative, appunto, e’ ridurre la dose dell’antipsicotico stesso. Altro non si puo’ fare.

    #3613
    Riccardo
    Partecipante

    Grazie per la risposta,

    il fatto di somministrare lo Xeplion anziché ogni 28 giorni come indicato, ogni 50 giorni, annulla l’efficacia del farmaco? Non sarebbe meglio mantenere l’intervallo mensile e magari diminuire il dosaggio?

    Presuppongo che il medico abbia fatto questa scelta sulla base delle sue esperienze personali e monitorando ogni 15 giorni la mia compagna, non vorrei però che un utilizzo sperimentale del farmaco porti a nuove ricadute.

    Grazie

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a -1 (di -1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.